Home Page
Il Gioco dell'Oca di Mirano | San Martino e la Festa dell'Oca | Il Grande Gioco dell'Oca in Piazza
Programma 2017 | Edizioni precedenti | Fiera de l'Oca del '900 | Mirano | Pro Loco Mirano
Altre Manifestazioni | Altri giochi | Ospitalità & Ristoranti | Informazioni & Foto | Ricerca | Mappa
   Albo d'oro    Edizione 2016    Edizione 2015    Edizione 2014    Edizione 2012   
   Edizione 2011    Edizione 2010    Edizione 2009    Edizione 2008    Edizione 2005   
   Edizione 2001   

XIII edizione. 14 Novembre 2010

Vince Vetrego sul filo di lana!

XIII Edizione del Zogo de l’Oca in Piazza, spumeggiante, divertente, imprevedibile. Così è stato il Zogo domenica 14 novembre, con uno Zianigo in testa fin dall’inizio, pronto a bissare la vittoria dello scorso anno grazie anche alla fortuna del suo nuovo capitano, Antonio Murru, ma poi battuto sul filo di lana da un agguerritissimo Vetrego.

I Blu, ritornati sotto la guida di Matteo Martignon con questa, hanno portato a tre le loro Vittorie, affiancando nel palmares la squadra di Mirano, ma soprattutto hanno portato a casa i 1.500 euro di premio che devolveranno alla loro Scuola Materna. Magistrale è stata la conduzione del Zogo da parte di Salvatore Esposito, sempre ironico, divertente e pronto a “scaldare” il pubblico.

Anche le Istituzioni erano tutte presenti, così dopo il saluto del Sindaco è stata la presidente della Provincia di Venezia, Francesca Zaccariotto, che assieme alla propria famiglia e alla presidente del Consiglio Provinciale Marina Balleello aveva assistito divertita all’intero Zogo, a premiare la squadra vincitrice.

Accolti da due giornate miti e di bel tempo, “l’Estate di San Martino” appunto, decine di migliaia di turisti, provenienti da tutta Italia e dall’estero, hanno invaso il centro storico di Mirano assiepandosi davanti ai teatrini, agli spettacoli degli attori di strada, ai concertini dei gruppi musicali, alle bancarelle, alle osterie, alla giostra del ‘900 ai mille eventi in ogni angolo di strada. Il Zogo de l’Oca è stato per Mirano un momento magico, una vetrina internazionale in cui sono state promosse la città e le sue risorse turistiche. Il Centro Storico, “ritornato” al 1900 ha accolto i turisti, come ogni anno, tra musiche, giochi e spettacoli di strada, mentre le bancarelle tipiche, disposte lungo le vie del centro, hanno offerto esclusivamente prodotti legati all’oca. Tutto l’evento è stato curato nei più piccoli particolari, con attenzione storica, nei costumi e nelle ambientazioni e il risultato è stato molto apprezzato dal pubblico presente. Sempre seguitissimi, il sabato e la domenica, gli eventi collaterali al Gioco: l’elezione di “Miss Oca” che premia il palmipede più bello, il Gioco dell’Oca dei Bambini, la Cuccagnata, i Concertini dei FIOI del FIO’ e della Mabo Band.

E poi, questa edizione era particolarmente importante anche perchè vedeva il ritorno degli amici francesi di Sarlat, la capitale del Perigord Noir, dove vi sono i più importanti allevatori al mondo di oche e i più importanti produttori di Foie gras. La delegazione presente a Mirano con una ventina di persone tra cui il Presidente e alcuni cavalieri della “CONFRATERNITA del Foie Gras e de la Truffe”, ha sfilato con i suoi mantelli e i copricapo di velluto e con al collo le insegne della confraternita. Insegne che erano state conferite a febbraio, in Francia, anche a due cittadini Miranesi: l’avvocato Augusto Gabrielli e al Presidente della Pro Loco Roberto Gallorini.

Il Zogo de l’Oca, ormai, è divenuta l’immagine nazionale ed internazionale di Mirano, e di questo bisogna ringraziare l’inventiva, la tenacia e il lavoro dei “ragazzi” e delle “ragazze” della Pro Loco Mirano.



Torna indietro alla pagina precedente - (Edizioni precedenti - Edizione 2011) Vai su all'inizio della pagina Vai avanti alla pagina successiva - (Edizioni precedenti - Edizione 2009)



   Albo d'oro    Edizione 2016    Edizione 2015    Edizione 2014    Edizione 2012   
   Edizione 2011    Edizione 2010    Edizione 2009    Edizione 2008    Edizione 2005   
   Edizione 2001   

Vai alla mappa del sito

© 2001-2017 & photo by Proloco Mirano
graphics & design by Carlo Preti
privacy